PCTO - Percorsi per le Competenze Trasversali e l'orientamento (Ex Alternanza Scuola Lavoro)

pcto

 

 

L’alternanza scuola-lavoro, una delle innovazioni della legge 107 del 2015 (La Buona Scuola), è stata modificata dalla Legge 30 dicembre 2018, n.145, relativa al “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019/2021” (Legge di Bilancio 2019) e, dall'anno scolastico 2018/2019, i percorsi di ASL sono stati rinominati Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PCTO).

 

Questi hanno una durata complessiva: 

   • non inferiore a 90 ore nel secondo biennio e nel quinto anno dei licei;

   • non inferiore a 150 ore nel secondo biennio e nell’ultimo anno del percorso di studi degli istituti tecnici

 

L’attività è frutto di una co-progettazione scuola-enti esterni con criteri condivisi di monitoraggio e valutazione (relativa alle competenze acquisite e confluisce in un ‘portfolio dello studente’ da consegnare alla Commissione per gli Esami di Stato; incide sul voto di comportamento e costituisce credito formativo).

 

In un contesto aperto verso la dimensione europea è necessario sostenere gli studenti con l'offerta di apprendimenti efficaci, documentati, utili e dotati di senso, favorenti responsabilità e protagonismo. A tale scopo assumono un ruolo imprescindibile e determinante le risorse del territorio che si confrontano con il mondo della scuola e ne condividono i valori pedagogici proponendosi così come comunità educativa.

 

Il progetto risponde alla finalità generale di promuovere nei discenti un set articolato di competenze socio-professionali, attraverso l’esperienza di tirocinio attivo ed osservativo.

In particolare, si ritiene centrale l’obiettivo di completare e potenziare le conoscenze e le abilità formate nell’ambito dell’impianto curricolare, attraverso la messa in situazione delle medesime e la sperimentazione attiva nelle sue molteplici sfaccettature.

 

L’approccio preso a riferimento è quello dell’apprendistato cognitivo: in base al principio del ‘learning by doing’, si ritiene di poter perfezionare le competenze già maturate attraverso il percorso curricolare curvandole ad una concreta applicazione nei contesti lavorativi del territorio locale; la sperimentazione del ruolo professionale e l’esercizio di responsabilità operative nell’ambito di strutture e servizi, possono far ulteriormente maturare la consapevolezza di sé e delle proprie capacità espresse dai discenti, consentendo loro di proiettarsi più efficacemente verso una futura collocazione sociale e professionale.

 

Gli studenti partecipano a percorsi formativi

   • A scuola: con la presentazione del progetto, il corso sulla sicurezza, seminari sui diritti e doveri del mondo del lavoro, in preparazione all'esperienza all'esterno della scuola

   • Con la scuola: tramite visite guidate ad aziende, musei, uffici e partecipazione a conferenze sul mondo del lavoro

   • Fuori da scuola: con stage in azienda/ente ospitante

 

Al fine di diversificare ed arricchire l’offerta formativa e permettere pertanto agli studenti di fare esperienze variegate, ma pur sempre coerenti con i due indirizzi di studi presenti, il Liceo Stella Maris ha stipulato convenzioni con molteplici partner e incrementa annualmente la rete di collaborazioni.

Tra gli enti convenzionati si annoverano: Istituti Scolastici Comprensivi, Asili Nidi, Associazioni di volontariato, Associazioni culturali e di promozione sociale, Studi legali e commerciali.

 

 

wecanjob

 

Inoltre, recentemente, Il Liceo delle Scienze Umane Stella Maris per assolvere al monte ore obbligatorio di PCTO, ha deciso di avvalersi del percorso di Alternanza Scuola Lavoro proposto da WeCanJob

In evidenza

Blocco non ancora configurato!
HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in: 0.014 secondi
Powered by Simplit CMS